Posturoconsapevoli - La prima Community Italiana sulla Posturologia

ANALISI POSTURALE IN PAZIENTI CON DISTURBI DELLA VOCE

ANALISI POSTURALE IN PAZIENTI CON DISTURBI DELLA VOCE

In questi ultimi anni è aumentato considerevolmente l’attenzione e lo studio correlativo tra i disturbi della voce e la postura. Sempre più ricercatori e professionisti si avvalgono di questi studi sperimentali nel dimostrare e confermare come i problemi relativi alla voce abbiano anche un importante condizionamento a livello posturale.

Ma come può la voce influire sulla postura?

Non bisogna assolutamente dimenticare che la voce è il “prodotto” di una serie di complesse contrazioni muscolari che permettono alla corde vocali di vibrare e, quindi, produrre un suono.

Uno dei disturbi più frequenti della voce, o disfonia disfunzionale ipocinetica, è un’alterazione muscolare extra-laringea anche se, a oggi, non ci sono certezze se questa disfunzione muscolare sia la causa oppure la conseguenza dell’inadeguata attività laringea.
La situazione disfunzionale crea molto probabilmente un circolo vizioso in cui un’alterata tensione extra-laringea e una inadeguata attività laringea convivono sostenendosi a vicenda.

Queste tensioni muscolari alterate dalle patologie laringee e dal cattivo utilizzo della voce stessa sono disturbi che accrescono la correlazione tra la disfonia disfunzionale e l’allineamento posturale.

Poiché la laringe è collegata direttamente con l’osso ioide questa viene costantemente influenzata dai movimenti stessi dell’osso, infatti a un suo innalzamento corrisponde un consequenziale innalzamento della laringe.
Ma l’osso ioide è a sua volta fortemente condizionabile dalla lingua, dall’articolazione temporo-mandibolare e dalla colonna cervicale. Se si considerano quindi le connessioni muscolo-tendinee e legamentose che queste strutture hanno con l’osso ioide, e l’osso ioide con la laringe, il rapporto anatomo-funzionale tra la laringe e la postura diviene chiaro.

Nello studio che vi presentiamo (file in allegato, ndr) un gruppo di soggetti aventi disfonie disfunzionali si è sottoposto ad analisi posturografica prima del trattamento logopedico e successivamente allo stesso.

I risultati dello studio hanno confermato come l’utilizzo corretto della voce condizioni l’assetto posturale del corpo e la maggiore consapevolezza propriocettiva acquisita durante la terapia logopedica ha permesso un netto miglioramento della performance posturale.

Qui l’articolo relativo allo studio di A. Nacci, B. Fattori, V. Mancini, E. Panicucci1, J. Matteucci, F. Ursino, S. Berrettini: Analisi posturografica in pazienti con disfonia disfunzionale prima e dopo trattamento logopedico riabilitativo